SestoToday

Sesto Fiorentino aderisce all'appello contro la guerra in Siria

Questo pomeriggio il sindaco Gianassi parteciperà al sit-in di fronte alla Prefettura di Firenze

Le bandiere della Pace torneranno a sventolare sul palazzo comunale  da sabato 7 settembre, poiché l’amministrazione sestese ha aderito all’appello contro la guerra in Siria.

Questo pomeriggio il sindaco Di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi ha partecipato al sit-in contro l’intervento militare ed a sostegno alla popolazione civile siriana e ai profughi indetto dall’Arci, dall’Anpi e dalla Cgil che si è tenuto a partire dalle 17,30 davanti alla Prefettura di Firenze.

“C’è un pericolo grave – commenta il primo cittadino di Sesto Fiorentino - sottovalutato in questi anni alle porte del Mediterraneo che non può sfociare in un conflitto. La soluzione deve essere trovata sui altri tavoli tenendo di conto di ciò che sta combinando una dittatura, che ormai esausta e a fine di un ciclo. Oggi io ho creduto di interpretare i sentimenti dei miei concittadini nel partecipare ad una manifestazione che vuole far sentire da Firenze città storicamente per il dialogo e per la pace si possono tentare anche altre strade”.

Al presidio, che non ha creato pochi problemi alla circolazione ed al traffico del centro storico, hanno preso parte, oltre un centinaio di persone.

E di nuovo le strade del capoluogo fiorentino sono state invase dalle bandiere tricolore e da chi crede che il dialogo sia la soluzione per cercare di risolvere le controversie internazionali

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Fiorentina: il nuovo stadio a Campi Bisenzio incompatibile con l'aeroporto

Torna su
FirenzeToday è in caricamento