SestoToday

Multe stradali, novità a Sesto: sconto del 30% sul pagamento con il foglio rosa dell'avviso

Un provvedimento che secondo il Comune avrà vantaggi per l'utenza, ma anche per le casse dell'amministrazione comunale

Sconto del 30% sulle multe grazie al “Decreto del Fare”, la norma va interpretata. Ecco quale è l'interpretazione del comune di Sesto Fiorentino che chiarisce la sua posizione in merito a questa nuova normativa.

Nel comune più popoloso della Piana Fiorentina, il 30% di sconto verrà applicato sulle multe elevate nel territorio comunale se pagate entro cinque giorni e sarà valido anche per i cosiddetti foglietti rosa”, cioè gli avvisi che vengono lasciati dagli agenti sui parabrezza dei veicoli.

Il Comando sestese della Polizia Municipale, al pari di altri comuni, ha infatti deciso di interpretare in modo estensivo il provvedimento in ambito di multe contenuto nel D.lgs. 69/2013 (c.d. “Decreto del fare”), in vigore dal 21 agosto scorso.

La misura varata dal governo centrale, ha modificato l'articolo 202 del codice della strada, se una contravvenzione viene pagata entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notifica, il trasgressore può usufruire di uno sconto del 30%.

Alcuni comuni non considerano il foglio rosa alla stregua di una notifica - ha spiegato il sindaco Gianni Gianassi - e quindi per ottenere lo sconto il cittadino deve attendere la notificazione della multa a casa, con un relativo aggravio di spese sulle quali i comuni non guadagnano niente. In questo caso l’ente risulta penalizzato anche perché la riscossione è ritardata di circa un mese”.

Durante la presentazione del progetto sestese il Comandante del Polizia Municipale Paolo Bagnoli e il vicecomandante Antonio Mannucci hanno spiegato nel dettaglio tutta la casistica e come la nuova normativa sarà applicata sul territorio sestese.

Se il trasgressore viene fermato all’atto della commissione dell’illecito, viene messo immediatamente a conoscenza dell’infrazione e gli viene consegnato il verbale. Ma per le “infrazioni statiche” vedi il divieto di sosta, nella maggior parte dei casi ciò non avviene, poiché gli agenti lasciano sul veicolo l’avviso della contravvenzione, il foglietto rosa, per intendersi.

Secondo un'interpretazione letterale della norma il trasgressore sarebbe obbligato ad attendere la notifica dell'atto via posta per usufruire dello sconto.

“Consentire il pagamento ridotto anche sull’avviso - ha spiegato il comandante Bagnoli - rappresenta un modo per semplificare la procedura e andare incontro ai cittadini, che sarebbero altrimenti penalizzati dai costi della notificazione a casa. I foglietti rosa lasciati sui parabrezza dagli agenti di Sesto Fiorentino recheranno chiara indicazione sulle modalità di pagamento ulteriormente ridotto del 30%. Il sistema è stato ritenuto conveniente anche per le casse dell’amministrazione comunale, dal momento che negli ultimi anni è stata riscontrata una tendenza al progressivo ritardo nel pagamento delle contravvenzioni. Tra il 2008 e il 2011 erano oltre il 62% le multe che venivano pagate entro i 60 giorni dalla notifica, ma la percentuale è scesa al 56% nel 2012 e addirittura al 47% nell’anno in corso. Con i conseguenti costi per il Comune per arrivare infine alle riscossioni”.

Anche a Sesto sono previste delle esclusioni nei casi che contemplano la sanzione accessoria della sospensione della patente o la confisca del mezzo, oltre alle violazioni di carattere penale come falsificazione dei documenti o la guida in stato di ebbrezza.

“D’altra parte - ha concluso il Comandante Bagnoli - lo spirito del decreto è quello di garantire l’efficacia del sistema sanzionatorio relativo alle violazione del CdS e l’effettiva disponibilità di risorse destinata al finanziamento dei programmi annuali di attuazione del piano nazionale della sicurezza stradale”.

Un provvedimento conveniente anche per l'amministrazione comunale, sottolineano sia il primo cittadino che il comandante della polizia municipale. Le multe potranno essere pagate o alla tesoreria o via web per adesso, non è escluso che a breve si possa fare anche in altri modi.

In sostanza il cittadino che si troverà una multa per divieto di sosta, se pagherà entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica invece di pagare 41 euro, ne pagherà 28,70 euro. “Adesso aspettiamo i risultati per vedere come sarà accolta la nuova norma – conclude il comandante Bagnoli”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in appartamento in piazza Indipendenza, strade chiuse e caos traffico / FOTO

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Tramvia: come sarà il nuovo ponte sull'Arno / FOTO

  • Scandicci: tubo rotto, allagamento in strada/ FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento