SestoToday

La Buzzi Unicem chiede il rinnovo per altri 10 anni della concessione mineraria della cava di Settimello

La miniera interessa il territorio sestese perchè è situata da una parte nella zona industriale di Calenzano e dall'altra ai piedi di Monte Morello

La Buzzi Unicem, importante cementificio di Calenzano presenta istanza per rinnovare la concessione mineraria di Settimello in scadenza il prossimo anno, per altri 10 anni.

La notizia arriva dall'Albo pretorio on line del Comune di Sesto Fiorentino, che pubblica, il progetto, la relazione di sintesi ed il programma di lavoro.

La cava, situata nel comune di Calenzano ai piedi di Monte Morello, interessando anche il terriotrio comunale di Sesto Fiorentino, si affaccia sulla zona industriale di Calenzano esull'autostrada A1 Milano-Napoli.

Nella miniera vengono coltivati litotipi marmosi facenti parte del complesso Tosco-Emiliano. Il materiale estratto viene interamente utilizzato nel ciclo tecnologico per la produzione di cemento presso il centro di macinazione di proprietà Buzzi Unicem posto a ridosso della miniera.

L’area mineraria, oggetto della concessione, ha un’estensione di 9 ettari circa ed è attaccata allo stabilimento Buzzi Unicem di Settimello da una parte e invece sul versante occidentale confina con Poggio Bati. Tutta l'area interessata dal progetto dello stabilimento di Settimello è recintata e di proprietà Buzzi Unicem.

Nel progetto del cementificio c'è anche un importante recupero ambientale delle aree di miniera già sfruttate. Nel 2014 sarà proseguita la sistemazione delle alzate dei gradoni grazie alla formazione di scarpate. Inoltre sarà effettuata un'operazione di inerbimento con una semina manuale per un più rapido rinverdimento e migliorare la sicurezza delle scarpate stesse.Sulle scarpate poi verranno piantumate delle essenze vegetali come prevede il progetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ne 2014 è previsto l'investimento di 20 mila euro per il recupero ambientale e 5000 euro per le operazione accessorie alla coltivazione del giacimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento