SestoToday

Domenica celebrazioni per il 69°anniversario della liberazione di Sesto

Saranno presenti autorità civili, religiose e militari per deporre corone di fiori ai Cippi e al Cimitero Maggiore. A seguire si terrà una messa in memoria dei Caduti presso la Pieve di San Martino. Poi il gran finale con i Baustelle

Sesto Fiorentino celebra il 69° anniversario della Liberazione del Nazifascismo, domenica prossima, primo settembre, dalle 8,30. Saranno presenti autorità civili, religiose e militari per deporre corone di fiori ai Cippi e al Cimitero Maggiore. Dopo si terrà una messa in memoria dei Caduti presso la Pieve di San Martino.

Al termine della celebrazione partirà un corteo per le vie cittadine con la deposizione di corone ai monumenti ai Caduti e al Partigiano. Le celebrazioni si concluderanno alle 11,15 di fronte al monumento ai Caduti di piazza Vittorio Veneto, dove sono in programma gli interventi del presidente provinciale dell’Anpi Silvano Sarti, del sindaco Gianni Gianassi e della vicepresidente del Senato Valeria Fedeli. La giornata avrà il consueto epilogo musicale con il concerto della Liberazione a ingresso gratuito in piazza Vittorio Veneto.

Quest’anno, a partire dalle ore 21,15, sul palco allestito di fronte al palazzo comunale saliranno i Baustelle. Per l’occasione, il sindaco Gianni Gianassi ha firmato un’ordinanza di divieto di vendita e somministrazione al pubblico di superalcolici e di bevande contenute in recipienti di vetro e lattine dalle ore 19 alle ore 2, nell’area dove si svolgerà il concerto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

  • Fallita l'azienda fiorentina CHL. Anticipò Amazon e fu pioniera dell'e-commerce

Torna su
FirenzeToday è in caricamento