SestoToday

Sesto Fiorentino, crisi del Cartonificio Fiorentino risolta in tempo record

Ieri nel tardo pomeriggio la notizia dei contratti di affitto e la ripresa delle attività. Oggi l'incontro all'associazione industriali di Lucca

Una crisi risolta in tempi record quella delle aziende del Gruppo Giusti. Una soluzione positiva per il Cartonificio Fiorentino di Sesto Fiorentino e gli Ondulati Giusti di Altopascio. Di ieri la notizia che l’azienda, leader nel settore della produzione e lavorazione della carta con sede a Istrana in provincia di Treviso, ha stipulato un contratto di affitto per entrambe le due realtà: assicurando la ripresa delle attività produttive.

La crisi era iniziata negli scorsi mesi, quando, dopo la mancata approvazione del bilancio, la gran parte delle banche avevano sospeso gli affidamenti per diversi milioni di euro. I primi giorni di settembre poi, un giorno solo prima del previsto passaggio di maggioranza, la vecchia proprietà aveva approvato il bilancio che riportava significative perdite nel 2013 per entrambe le aziende.

Le banche erano state convocate dalla nuova gestione come assicurazione del percorso deciso, ma che sarebbe stato operativo solo con la riapertura degli affidamenti.

A questo invito, secondo quanto riportato dalla nota stampa di Pro-Gest , solo pochi istituti bancari avevano risposto positivamente e la mancanza di credito  non aveva impedito il pagamento delle fatture e di conseguenza la mancata fornitura delle materie prime e il blocco della produzione.

Dopo l’annuncio dello scampato pericolo, le Rsu delle aziende e le organizzazioni sindacali di Firenze e Lucca, in una nota sottolineano di apprezzare "il perfetto tempismo" con cui i lavoratori sono stati informati della risoluzione della vicenda, il tutto a mezzo stampa, visto che  Fiera Srl aveva informato le parti che l’operazione sarebbe potuta avvenire solo “dopo essere stata avallata dall’assemblea dei soci” che si sarebbe dovuta svolgere questa settimana.

Oggi all’associazione industriali di Lucca si tiene l’incontro dove le rappresentanze sindacali chiederanno come è possibile bypassare completamente questo passaggio e di conoscere il piano industriale.

 “Chiederemo – conclude la nota della organizzazioni sindacali - insieme alla copia del contratto d'affitto, visto che ci dicono che c'è, per verificare, come è consuetudine in questi casi,  che questo ulteriore passaggio sia fatto, effettivamente, a  salvaguardia del lavoro, dei lavoratori e del salario”.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Cosa fare per San Lorenzo a Firenze e dintorni

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Ubriaco fa una nuotata in Arno poi cammina nudo in centro / FOTO

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

Torna su
FirenzeToday è in caricamento